Teatro patologico di Dario D'Ambrosi "Forse è per quello specchio che tutti portiamo al collo".